SALUTE. Si riduce il tempo ai fornelli, Coldiretti: così si ingrassa

All’aumento dei casi di obesità e soprappeso che interessa un terzo dei bambini italiani non è certo estranea la riduzione del tempo dedicato ai fornelli che si è ridotto del 4,7 per cento per il pranzo rispetto al 2006 e del 2,7 per la cena. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare il sondaggio realizzato dalla societa’ di ricerca Gpf su un campione di 2.500 persone tra i 15 e i 75 anni e illustrato durante la presentazione della fiera dell’alimentare Tuttofood.

Parallelamente alla riduzione del tempo dedicato alla cucina casalinga e nonostante la crisi economica ed il rialzo dei prezzi aumentano – sottolinea la Coldiretti – i preparati ed i piatti pronti che hanno fatto registrare un aumento delle vendite in volume del 9,5 per cento in Italia nei primi sei mesi del 2008 secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Ref-Iri Infoscan.

A crescere – continua la Coldiretti – sono anche i pasti serviti ogni giorno dalle mense scolastiche ai bambini che peraltro in una percentuale di oltre il 20 per cento si recano almeno una volta alla settimana in pizzeria o al ristorante.

Sono oltre 3,7 milioni gli italiani che – precisa la Coldiretti – pranzano fuori per ragioni di studio e di lavoro almeno cinque volte alla settimana e tra questi i giovani dai 14 ai 17 anni consumano soprattutto il panino in fast food, mense e distributori automatici.

Comments are closed.