SALUTE. Tempo di occhiali da sole: i controlli della CCIAA Milano

Tempo di estate e tra gli oggetti utili acquistati in questo periodo spiccano anche gli occhiali da sole. Ma attenzione alla qualità e all’acquisto dei prodotti contraffatti. Materiali costitutivi non nocivi e senza spigoli o sporgenze, livelli di protezione adeguati, percezione sensoriale non alterata, comfort, resistenza e leggerezza sono alcune delle caratteristiche che questi prodotti devono avere per poter essere immessi sul mercato. Requisiti che sono certificati dalla presenza del marchio CE e che prevedono obblighi precisi per fabbricanti e rivenditori. Tra gli enti preposti alla vigilanza sulla sicurezza di questi dispositivi, anche la Camera di commercio che su indicazione del Ministero dello Sviluppo economico può effettuare controlli nei luoghi di fabbricazione ed immagazzinamento e presso i punti vendita all’ingrosso e al dettaglio. La Camera di Commercio di Milano ha effettuato, in sei anni, 2.221 i controlli per verificare la sicurezza e conformità alle normative di prodotti disponibili sul mercato. 116 i controlli che hanno riguardato i dispositivi di protezione individuale e 6 le sanzioni complessivamente attribuite dal 2003, in un caso su venti il prodotto non era a norma. Emerge dalle verifiche della Camera di commercio di Milano, Servizio accertamenti a tutela della fede pubblica.

"I controlli che la Camera di commercio effettua nell’ambito delle funzioni di regolazione riconosciutale dalla legge – ha commentato Lucia Moreschi, consigliere della Camera di commercio di Milano in rappresentanza dei consumatori – contribuiscono non solo a migliorare le condizioni di trasparenza e legalità del mercato ma permettono anche di accrescere la sicurezza dei cittadini. Contraffazione ed abusivismo sono, infatti, un danno per le imprese, un furto per lo Stato e spesso una fonte di pericolo per i consumatori".

L’attività di controllo delle Camere di Commercio ben si concilia con l’importanza degli occhiali da sole per la salute dei nostri occhi. A porre l’accento sui vantaggi derivanti dall’uso delle lenti protettive è la Commissione Difesa Vista che in una nota precisa: "il loro uso non va vissuto come un semplice vezzo, modaiolo e prettamente estivo, ma come un atteggiamento salutare e protettivo, una ricetta di benessere per la nostra salute oculare, valida tutto l’anno e importante tanto quanto le creme solari per proteggerci dai raggi UV". "L’esposizione, prolungata o impropria, dei nostri occhi a una luce troppo forte, soprattutto ai raggi ultravioletti, può portare all’infiammazione della cornea e essere anche una concausa di malattie degenerative come la cataratta e le maculopatie», afferma Francesco Loperfido, Responsabile del servizio di Oftalmologia generale presso l’Unità Operativa di Oftalmologia e Scienze della Visione dell’Ospedale San Raffaele di Milano e consulente della Commissione Difesa Vista, «Il sole quindi può procurare danni agli occhi, esattamente come avviene per la pelle".

Comments are closed.