SALUTE. Tumore al colon, Emilia-Romagna: i risultati di un anno del programma di prevenzione

Sono state oltre 400mila le persone invitate a eseguire il test previsto dal programma della Regione Emilia-Romagna per la prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori del colon-retto, con una adesione del 43,7%. Sono i risultati ad un anno dall’avvio del programma rivolto a uomini e donne dai 50 ai 69 anni che propone l’esecuzione di un test gratuito, ogni due anni, per la ricerca del sangue occulto nelle feci, utile a diagnosticare la presenza lesioni tumorali o di polipi che potrebbero degenerare in tumore.

Tra i 98.332 che hanno già effettuato il test – si legge in una nota – nel 6,1 % dei casi (7,5 degli uomini e 5,0 delle donne) è stato necessario un approfondimento diagnostico con colonscopia che ha evidenziato 313 tumori (183 negli uomini e 130 nelle donne), di cui oltre la metà è risultato ad uno stadio precoce, e la presenza, in 1.165 persone, di polipi ad alto rischio che, in assenza di intervento, avrebbero potuto evolvere in forme maligne.

Per maggiori informazioni telefonare al numero verde del Servizio sanitario regionale 800 033033 (tutti i giorni feriali dalle ore 8,30 alle ore 17,30 e il sabato dalle ore 8,30 alle ore 13,30) oppure consultare il sito internet dedicato al programma all´indirizzo www.saluter.it/colon.

Comments are closed.