SALUTE. Virus in Germania, Coldiretti: preferire coltivazioni italiane

Dietro l’infezione causata da un ceppo del batterio E.Coli che in Germania ha ucciso almeno due persone ci sarebbero i cetrioli importati dalla Spagna. L’escherichia coli è stato trovato in tre cetrioli importati da Malaga, in Spagna: i pazienti contagiati hanno avuto in molti casi sanguinamento del tratto digerente. L’epidemia sembrerebbe essere limitata alla Germania, ma le autorità stanno esaminando alcuni casi sospetti anche in Svezia, Gran Bretagna e nei Paesi Bassi tra le persone che hanno viaggiato lì, ha detto la Commissione. ”Le persone che hanno recentemente visitato la Germania dovrebbero prestare attenzione a sintomi come diarrea ematica ed eventualmente consultare il proprio medico”, ha riferito Frederic Vincent, portavoce della Commissione per le questioni sanitarie.

Secondo la Coldiretti, l’Italia importa cetrioli e cetriolini dalla Spagna per un quantitativo che ha superato gli 8 milioni di chili nel 2010. Per l’Associazione bisogna evitare allarmismi ma è consigliabile comunque preferire le produzioni nazionali verificando sull’etichetta, obbligatoria per legge, la provenienza dei cetrioli acquistati, in attesa dei necessari riscontri sulla possibilità che ci siano rischi per un contagio in altri paesi europei.

 

 

Comments are closed.