SANITA’. Basilicata, al via rete interregionale per l’anemia mediterranea

E’ la malattia genetica più diffusa del mondo. La thalassemia, o anemia mediterranea, è una patologia tipica di alcune determinate aree geografiche, che determina la mancata produzione di emoglobina e dunque la precoce distruzione dei globuli rossi. Per finanziare la ricerca, il Dipartimento Salute della Basilicata ha avviato una rete interregionale in collaborazione con 12 strutture ospedaliere di varie parti d’Italia. Il progetto, del valore di 1,3 milioni di euro, è cofinanziato dal ministero della Salute e dalla Fondazione Giambrone di Napoli, e consentirà la mappatura dei centri e la realizzazione dei più efficaci percorsi diagnostico-strumentali e terapeutici per i pazienti.

Partecipano alla rete, coordinata dal Dipartimento Salute e dal Consorzio Cvbf di Pavia, varie istituzioni sanitarie tra cui l’Asl 4 di Matera, l’Asl Roma C, l’Azienda Ospedaliera Cervello di Palermo, il Policlinico di Palermo, l’Azienda Ospedaliera universitaria S.Anna di Ferrara, l’Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Pisa, l’Istituto Scientifico biomedico euromediterraneo, l’Iridia e l’associazione microcitemici Campania.

Comments are closed.