SANITA’. Calabria, Turco: “Serve una profonda riqualificazione dei servizi”

"Serve una vera e profonda riqualificazione dei servizi, ripristinare legalità e condizioni di assistenza adeguata per i cittadini". Così il ministro della Salute, Livia Turco in merito alla situazione della sanità calabrese, in riferimento sia all’inchiesta sull’omicidio Fortugno che a quella conseguente alle ispezioni dei NAS del Ministero della Salute dopo il decesso di alcuni pazienti nell’ospedale di Vibo Valenzia. Lo rende noto il Ministero della Salute in un comunicato.

Nei giorni scorsi un’operazione dei Carabinieri del Nas di Catanzaro nell’ospedale di Melito Porto Salvo ha portato alla denuncia di sette dirigenti dell’ex azienda sanitaria locale di Reggio Calabria. Le violazioni riguardano principalmente le precarie condizioni igienico-sanitarie in cui è stato trovato l’ospedale. Molte le carenze del nosocomio: gli impianti (elettrico e anticendio) non sono a norma, le uscite di emergenza non sono neanche segnalate. Una delle situazioni più gravi è quella relativa al reparto dove vengono effettuate le dialisi: il contenitore dei ferri sanitari, ad esempio, è posto vicino al sacchetto dell’immondizia.

"Quanto sta accadendo in questi ultimi giorni in Calabria – ha commentato il Ministro -conferma purtroppo che la decisione del Governo di decretare lo stato di emergenza sanitaria nella Regione era assolutamente necessaria. La sanità calabrese ha bisogno di una vera e profonda riqualificazione a partire dal ripristino della legalità nella gestione fino alla messa in atto di quelle misure di ristrutturazione dei Servizi sanitari indispensabili per garantire una assistenza adeguata ai cittadini".

In questa direzione va la scelta della nomina, lo scorso dicembre, da parte della Presidenza del Consiglio, di un Commissario straordinario affiancato da una cabina di regia, presieduta dal Sottosegretario alla Salute Serafino Zucchelli, per la costruzione dei quattro nuovi ospedali calabresi e il lavoro che sta svolgendo la Commissione istituita dal Ministro della Salute il 22 dicembre scorso, presieduta dal Prefetto Achille Serra, per verificare la realtà complessiva dei Servizi sanitari della Regione. "Da quest’ultima Commissione – ha concluso Turco – stanno già emergendo significative carenze che non mancheremo di segnalare alle autorità regionali e sulle quali interverremo per quanto di nostra competenza".

Comments are closed.