SANITA’. Calabria, dal primo luglio parte il servizio assistenza turisti

Sarà attivato dal primo luglio al 15 settembre nelle località costiere e montane e dal 7 dicembre al 31 gennaio nelle sole località montane della Calabria il servizio di assistenza sanitaria ai turisti. Lo rende noto l’assessorato regionale alla Salute Doris Lo Moro. "Il direttore generale del dipartimento Raffaele Faillace – é scritto in una nota – ha diramato una circolare destinata ai direttori generali delle Aziende Sanitarie contenente le disposizioni in materia e le modalità operative definite dal Comitato permanente per la medicina generale".

"In queste zone dovranno essere garantite le prestazioni di assistenza ai turisti mediante il conferimento di appositi incarichi ai medici convenzionati di assistenza primaria e continuità assistenziale, inseriti nel relativo ambito territoriale. Gli incarichi potranno essere conferiti anche a liberi professionisti disponibili ad espletare l’assistenza ai turisti in locali idonei propri o messi a disposizione dalle aziende. Le prestazioni saranno retribuite dal cittadino non residente nel territorio dell’azienda, direttamente ai medici, i quali provvederanno a rilasciare fattura o quietanza".

L’assessorato fa rilevare, a questo proposito, che l’assistenza ai turisti "non rientra più, secondo disposizioni nazionali, nei livelli essenziali di assistenza, fermo restando il diritto all’assistenza gratuita per le prestazioni sanitarie ordinarie (pronto soccorso, guardia medica, ricovero in ospedale)". Nella circolare indirizzata ai direttori generali, Faillace sottolinea che "la particolare rilevanza che riveste il turismo in Calabria" e confida nella massima collaborazione delle aziende "per un’ottimale erogazione del servizio".

 

 

Comments are closed.