SANITA’. Campania, bilancio numero verde segnalazione disservizi

Il numero verde per la segnalazione dei disservizi nella sanità compie oggi una settimana.Nel corso di questi giorni, gli uffici URP della Regione Campania di Napoli e quelli presenti nelle province hanno ricevuto oltre 2.000 telefonate, con una media di circa 300 contatti giornalieri. La stragrande maggioranza di telefonate arrivano da Napoli (48%) e Salerno (37%), seguiti da Caserta, Avellino e Benevento (15% in totale).

Per quanto riguarda le segnalazioni di "routine", tanti cittadini chiamano per avere consigli, informazioni o chiarimenti sull’acquisto dei farmaci, sul funzionamento del ticket, sui propri diritti al momento dell’acquisto di un medicinale in farmacia. In cima alla lista dei problemi segnalati, c’è l’eccessiva lunghezza delle liste d’attesa, un problema che può essere in parte risolto attraverso un corretto orientamento dei pazienti.

Solitamente questa tipologia di problemi viene risolta nel corso della telefonata (per esempio fornendo le informazioni richieste, o segnalando le problematiche alle strutture interessate), e nella stragrande maggioranza dei casi nel giro di 48 ore lavorative.

Ci sono poi segnalazioni che riguardano problemi di maggiore urgenza, che necessitano di un intervento veloce ed efficace. Quando l’URP riceve una segnalazione di questo tipo, informa immediatamente la task force medico-scientifica istituita presso l’assessorato alla Sanità, che valuta caso per caso e si attiva per risolvere i problemi. Nei casi più complicati, la task force propone all’assessore regionale alla sanità di inviare il Servizio Ispettivo Centrale Sanitario, un vero e proprio gruppo di ispettori che, in rapporto diretto con l’assessore, si reca in loco per verificare direttamente le problematiche segnalate.

Comments are closed.