SANITA’. Decessi in corsia, Cittadinanzattiva chiede un decreto legge

"La sicurezza degli ospedali è certamente una priorità e i recenti decessi in ospedale per errori di procedure e mancanza di controllo giustificano ampiamente l’utilizzo di un decreto legge, anche perché ne va della fiducia dei cittadini nei confronti del servizio sanitario". Queste le dichiarazioni di Francesca Moccia, coordinatrice del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva, intervenuta in data odierna ad una trasmissione di Rai Utile.

"Le otto persone morte a Castellaneta – ha commentato la Moccia – dimostrano con drammaticità che non è solo una questione di strutture più o meno moderne, ma di comportamenti e di cultura. Per questo auspichiamo che i prossimi provvedimenti rafforzino i meccanismi di controllo di tutto il sistema e l’applicazione delle sanzioni per chi non insedia le unità di gestione e prevenzione del rischio".

"È arrivato il momento di passare dalle tante promesse ai fatti" ha concluso la Moccia "rendendo veramente obbligatorio per ogni struttura sanitaria l’istituzione delle unità di gestione del rischio, che abbiano reale potere di indirizzo e controllo anche sui comportamenti, e conseguenti capacità di comminare sanzioni".

Comments are closed.