SANITA’. Droga, nel 2007 il bus “Can go” ha salvato 12 persone in Piemonte

12 postazioni in città, 12 interventi salvavita per overdose, 92 medicazioni, 978 colloqui, 37.283 contatti, 174 nuovi utenti mai avvicinati prima, 87.727 siringhe recuperate e smaltite. Questi i numeri del bus Can go, il servizio itinerante della Regione Piemonte per i pazienti tossico dipendenti, nel 2007. Lo riferisce la Regione in una nota.

Can go, progetto itinerante dell’Asl T02, raggiunge i luoghi della città in cui maggiore è l’uso di sostanze stupefacenti, sostandovi quotidianamente alcune ore e, grazie alla presenza di un’équipe composta da medici, educatori, psicologi, infermieri professionali e sociologi, offre ascolto, counselling, orientamento ai servizi, materiale sterile di prevenzione e, in caso di necessità, distribuisce il farmaco salvavita Narcan.

"Can Go – ha spiegato assessore alla tutela della salute e sanità della Regione Piemonte, Eleonora Artesio -contribuisce con il proprio intervento sanitario e con la riduzione della marginalità dei tossicodipendenti attivi, al contenimento di quella parte di criminalità indotta dall’abuso di sostanze, e dell’impatto negativo dei comportamenti legati alla tossicodipendenza sulla società".

Il progetto è stato premiato nel 2004 all’interno della V Edizione di "100 Progetti al servizio dei cittadini" dal Ministero della Funzione Pubblica e nel 2006 ha aderito alla manifestazione "100 Città per la Sicurezza", organizzata dalla Divisione corpo di Polizia Municipale della Città di Torino.

Comments are closed.