SANITA’. FEF Marche: delibera permette a parafarmacie di dare alimenti a celiaci

I cittadini affetti da celiachia possono ritirare gli alimenti di cui hanno bisogno non solo nelle farmacie, ma anche nelle parafarmacie e negli esercizi commerciali autorizzati. Mentre i pazienti che necessitano di cateteri o ausili per stomie o, nel caso degli anziani, dei pannoloni, possono ugualmente ritirarli in questi esercizi previa presentazione della ricetta rilasciata per il mese in corso dall’Autorità sanitaria locale. È quanto prevede la delibera, già operativa, 1232 dello scorso 2 agosto, con la quale "la regione Marche si è portata all’avanguardia nell’assistenza integrativa in campo sanitario": queste le parole della delegazione regionale della FEF – Federazione Esercizi Farmaceutici, che rappresenta nella regione le parafarmacie aperte dopo il Decreto Bersani del 2006.

"Come nelle farmacie, anche nelle parafarmacie i cittadini troveranno la competenza del farmacista nel consigliare le soluzioni più opportune alle loro necessità. La Federazione Esercizi Farmaceutici Marche – si legge in una nota – si augura che le parafarmacie vengano coinvolte nel progetto CUP di prenotazione di visite, analisi e altre prestazioni sanitarie, nonché che sia possibile modificare la legge regionale affinché anche questi esercizi possano distribuire kit e strisce analitiche per il controllo della glicemia per i diabetici. Tutto ciò nell’intento comune di realizzare la maggiore rete di assistenza sanitaria regionale".

Comments are closed.