SANITA’. Federfarma, spesa farmaceutica 2007 in calo: potrebbe rientrare nel tetto del 13%

La spesa farmaceutica nel 2007 potrebbe rientrare nel tetto del 13% della spesa sanitaria complessiva. Secondo Federfarma, infatti, continua il calo della spesa farmaceutica netta a carico del SSN (in aprile -7,5% rispetto ad aprile 2006). Tale riduzione di spesa segue quella del -6,7% di gennaio, del -8,5% di febbraio e del -10% di marzo rispetto agli stessi mesi del 2006. Secondo i dati della federazione, complessivamente la spesa farmaceutica netta SSN nel primo quadrimestre del 2007 è diminuita del -8,2%. L’andamento in calo sembra proseguire anche in maggio.

"È significativo – si legge nella nota di Federfarma – il fatto che il sensibile calo di spesa continui nonostante i prezzi di numerosi farmaci (anche molto prescritti) dal 1° marzo 2007 siano tornati sui livelli del 30 settembre 2006 (più alti degli attuali); questo perchè le aziende produttrici, ai fini del ripiano dello sforamento del tetto 2006, hanno optato per un rimborso diretto alle Regioni (pay-back) in sostituzione della riduzione dei prezzi del 5% in vigore dal 1° ottobre 2006".

Il calo di spesa, che si verifica in presenza di un aumento del numero delle ricette (+6,1% ad aprile; +4,6% nel primo quadrimestre), è dovuto alla riduzione del valore medio del costo di ciascuna ricetta (-12,2%). Tale riduzione del valore medio di ciascuna ricetta dipende da due fattori: dagli interventi sui prezzi dei medicinali varati dall’Agenzia del Farmaco e dagli interventi varati a livello regionale.

Comments are closed.