SANITA’. Lazio, parte cooperazione fra Regione, tifosi e Avis per incentivare donazione di sangue

Dal mondo del calcio un'iniziativa di solidarietà: i tifosi romanisti scendono in prima linea per promuovere la raccolta di sangue. E' infatti partita la cooperazione fra assessorato alla Sanità della Regione Lazio, AS Roma Club (associazione azionisti sostenitori della Roma) e Avis (Associazione volontari italiani sangue) per la sensibilizzazione di tifosi e club sul tema della donazione del sangue. La collaborazione ha già portato concreti risultati con la raccolta effettuata presso lo Stadio Olimpico lo scorso gennaio.

 

A sostegno della campagna, i club AS Roma hanno creato l'Associazione donatori romanisti, Assodoro, con Presidente onorario Vitaliano De Salazar, direttore generale dell'Ares 118. Con l'aiuto dell'Avis, Assodoro coordinerà le prossime iniziative per la raccolta del sangue nell'ambito di eventi sportivi e calcistici, coinvolgendo nella propria attività non solo i giovani tifosi, ma anche gli studenti delle scuole romane. "In un anno e mezzo – ha spiegato l'Assessore alla Sanità Augusto Battaglia – abbiamo aumentato la raccolta del sangue del 9%. L'autosufficienza è ora un obiettivo più vicino. Per questo abbiamo deciso di coinvolgere la grande risorsa rappresentata dai tifosi e dai sostenitori della Roma. Sono certo che la loro disponibilità e generosità potrà aiutarci a raggiungere l'autosufficienza".

Comments are closed.