SANITA’. Liste attesa, Veneto: al via piano operativo e campagna “Il giusto tempo della salute”

Parte in Veneto "Il giusto tempo della salute", campagna di informazione e sensibilizzazione rivolta ai cittadini, che illustra le principali caratteristiche del Piano operativo regionale per abbattere le liste d’attesa grazie alla definizione di codici di priorità per tutte le prestazioni offerte dal sistema sanitario, le sue effettive ricadute sull’utente, e le modalità per ottenere nei giusti tempi le prestazioni necessarie.

L’Assessore alle Politiche Sanitarie della Regione, Francesca Martini, presentando questa mattina a Venezia il piano e la campagna, ha precisato che si tratta di "un provvedimento concreto, che fa del Veneto la Regione pilota in Italia nel rispondere in maniera tangibile alle linee guida del piano nazionale per la riduzione delle liste d’attesa". Obiettivo del provvedimento è assicurare con tempestività le prestazioni sanitarie (ricoveri, diagnostica e specialistica ambulatoriale) e abbattere le attuali liste d’attesa attraverso criteri organizzativi, gestionali e di vero e proprio "governo" del rapporto tra domanda e offerta sanitaria.

Il programma prevede compiti specifici per la Regione, per le Aziende sanitarie, per i Medici di medicina generale e fissa per gli utenti percorsi garantiti. La Regione ha definito la tempistica per le prestazioni individuando un codice di priorità: "U" URGENTE intervento immediato per situazioni ad alto rischio da trattare in emergenza; "B" BREVE prestazioni da erogare entro 10 giorni per situazioni passibili di aggravamento in tempi brevi; "D" DIFFERIBILE visite specialistiche da effettuare entro 30 giorni ed esami diagnostici entro 60 giorni per situazioni passibili di aggravamento non in tempi brevi; "P" PROGRAMMABILE prestazioni da erogare entro il limite massimo di 180 giorni per verifiche cliniche programmabili e che non condizionano nell’immediato lo stato di salute.

Comments are closed.