SANITA’. Liste d’attesa, Cittadinanzattiva: “Maggiore impegno della Conferenza Stato Regioni”

"Sulla questione liste di attesa c’è una situazione di forte incertezza che rischia di mettere in discussione il diritto del cittadino all’accesso alle cure". È la preoccupazione espressa oggi da Teresa Petrangolini, segretario generale di Cittadinanzattiva, in una lettera inviata al Ministro Livia Turco e ai Presidenti delle Regioni riuniti da stamani sul Piano di contenimento delle liste di attesa.

Difficoltà per i pazienti, soprattutto quelli affetti da patologie croniche, ad avere la continuità della cura presso la stessa struttura; modalità differenti da regione a regione, ma anche tra Asl della stessa regione, nella gestione delle liste di attesa. "Sono queste le nostre principali preoccupazioni – continua la Petrangolini – segnalateci anche dai cittadini, riguardo il Piano nazionale di contenimento delle liste di attesa pubblicato lo scorso marzo. Chiediamo pertanto al ministro Turco e ai Presidenti delle Regioni di trovare risposte certe e strumenti che garantiscano il diritto dei cittadini a curarsi indipendentemente dal luogo di residenza e dal reddito. In caso contrario, impugneremo il provvedimento presso il Tar così come consentito dal Codice del consumo".

Cittadinanzattiva chiede che la Conferenza Stato Regioni:

  • fissi i tempi massimi anche per le prestazioni di diagnostica e specialistica non contemplate all’interno dell’elenco pubblicato;
  • fissi i tempi massimi anche per le prestazioni "successive alla prima visita", al fine di garantire in particolare i malati cronici;
  • individui percorsi diversi per assicurare entro tempi di attesa adeguati le visite o controlli successivi a ricoveri e gli screening a fini preventivi;
  • crei una corsia preferenziale per le prestazioni per i malati oncologici;
  • assicuri la continuità di cura: fare in modo cioè che il cittadino seguito in una Asl o ospedale, possa sottoporsi a nuovo controllo o visita presso la stessa struttura senza dover ricorrere al Cup;
  • garantisca su tutto il territorio nazionale l’uniformità delle procedure sul contenimento delle liste di attesa e il rispetto dei tempi massimi.

Per saperne di più visita il sito internet di Cittadinanzattiva

Comments are closed.