SANITA’. MNLF invia lettera a Presidente del Consiglio: bloccare dl Gasparri/Tomassini

La Federazione Esercizi Farmaceutici e il Movimento Nazionale Liberi Farmacisti hanno inviato oggi una lettera aperta al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nella quale chiedono il ritiro del disegno di legge Gasparri/Tomassini (S863): la chiusura di oltre 2750 parafarmacie comporta la perdita di 5000 posti di lavoro. Le due organizzazioni mettono in discussione anche un altro aspetto del disegno di legge ovvero l’intenzione di far vendere alcuni farmaci d’automedicazione senza la presenza del farmacista.

Le due associazioni, dopo aver ricordato i meriti delle parafarmacie nel contenimento del costo dei farmaci, sottolineano di non voler aiuti economici o particolari sostegni economici, ma solo di esser posti nelle condizioni di poter lavorare.

La lettera si conclude con un appello al Presidente del Consiglio affinchè blocchi questo progetto per evitare che gli esercizi siano chiusi attraverso logiche che rispondono solo ad egoismi corporativi in un momento di crisi economica per il nostro Paese.

Comments are closed.