SANITA’. Nel 2007 rispettato il tetto della spesa farmaceutica

La spesa farmaceutica nell’anno 2007 si mantenuta al di sotto del tetto di spesa del 16% (15.98%) con una differenza di 15 Milioni di Euro rispetto a quello programmato. Lo comunica l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) che conferma così il rispetto del tetto della spesa farmaceutica. In calo la spesa convenzionata netta (-6,8%) pari a 11.493 milioni di Euro. Sono invece aumentate le ricette ( +4,3%) mentre la spesa lorda è diminuita del – 5,4%. La spesa farmaceutica non convenzionata si è attestata a 4.371 milioni di Euro, pari al 4,6% del Fondo Sanitario Nazionale, equivalente ad uno scostamento assoluto, rispetto al tetto di spesa programmato del 3%, pari a + 1.490 milioni di Euro.

Così, senza i disavanzi del passato, è possibile applicare – fa sapere l’Aifa – il nuovo sistema dei prezzi e di regolazione del mercato, che è stato approvato all’unanimità dal Parlamento con la legge 222 del dicembre 2007. Verrà quindi garantita la stabilità del settore farmaceutico nel prossimo triennio e la pianificazione industriale senza ulteriori tagli di prezzi; assicurato l’accesso ai farmaci innovativi attraverso il fondo per l’innovazione pari al 20% delle risorse incrementali previste per il 2008; promosso lo sviluppo del mercato dei medicinali generici-equivalenti per garantire l’accesso ai farmaci innovativi e dare nuove opportunità terapeutiche ai cittadini italiani; favorito lo sviluppo di una politica farmaceutica che sappia combinare allo stesso tempo la compatibilità economica e l’innovazione. In tale contesto sarà anche possibile sviluppare un progetto nazionale sui farmaci orfani e le malattie rare per dare al mercato farmaceutico un obiettivo etico-sociale, come parte integrante dello sviluppo del sistema.

Comments are closed.