SANITA’. Nuovo codice medicinali, soddisfatta Federfarma

Federfarma esprime apprezzamento per il codice comunitario sui medicinali per uso umano approvato ieri in Consiglio dei Ministri. In particolare, i farmacisti esprimino soddisfazione per la norma che prevede che in alcuni casi eccezionali,codificati dal ministero della salute, il cittadino potrà ottenere in farmacia un medicinale sottoposto all’obbligo di ricetta medica anche senza presentare la prescrizione del medico.

Norma apprezzabile perchè "in grado di risolvere alcuni problemi reali del cittadino, senza pericoli perche’ il farmaco sarà fornito nell’ambito di determinati confini che il ministero traccerà a tutela della salute – spiega Federfarma – Infatti, può capitare che un cittadino vada in farmacia perchè, magari di sabato o di domenica o quando l’ambulatorio medico è chiuso, si accorge di aver terminato la medicina che sta prendendo. Un malato cronico non può interrompere una terapia aspettando che l’ambulatorio riapra ne’ e giusto che vada ad intasare i Pronto soccorso, facendo magari ore di fila e pagando un ticket perche’ la prestazione non e’ ritenuta urgente. Inoltre, se il cittadino si rivolge, come avviene di solito, alla sua farmacia abituale, il farmacista già conosce la sua situazione, sa se il paziente assume altri farmaci prescritti dal medico di famiglia o se alle cure in atto ha aggiunto altri medicinali su consiglio del farmacista. In caso di dubbio, infine, il farmacista puo’ anche rivolgersi ad un collega medico per un ulteriore approfondimento.

Comments are closed.