SANITA’. Ospedale Bambino Gesù: in Sicilia il Centro cardiologico pediatrico del Mediterraneo

Nascerà in Sicilia il Centro cardiologico pediatrico del Mediterraneo. È stato siglato oggi, infatti, l’accordo fra la Regione e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, che gestirà il Centro. L’obiettivo del nuovo presidio è quello di "sviluppare l’attività di alta specializzazione cardiologica sia per la popolazione pediatrica siciliana che per quella di altre Regioni del Sud e dei paesi del bacino del Mediterraneo". La sede temporanea sarà a San Vincenzo di Taormina, mentre quella definitiva – dopo i lavori di adeguamento strutturale e il completamento del Centro di eccellenza materno infantile – sarà l’azienda ospedaliera "Villa Sofia-Cervello" di Palermo.

Il Centro cardiologico sarà gestito dall’Ospedale Bambino Gesù che nominerà il direttore del dipartimento e i responsabili delle strutture semplici e complesse afferenti, individuando il direttore sanitario e il responsabile amministrativo. Il costo di gestione previsto sarà di 7 milioni 800 mila euro per i primi due anni e 8 milioni 300 mila euro per gli anni successivi; la Regione Sicilia corrisponderà un finanziamento di 4 milioni 800 mila euro per i primi due anni e 5 milioni 300 mila euro per i successivi tre anni, che include gli oneri dei pazienti residenti in Sicilia che saranno assistiti nella sede di Roma.

"Questo è un progetto estremamente ambizioso – ha detto il presidente dell’Ospedale Bambino Gesù Giuseppe Profiti – che ha l’obiettivo di rendere la Sicilia autonoma sul fronte delle alte specialità pediatriche a cominciare dalla cardiologia e cardiochirurgia".

Comments are closed.