SANITA’. Perugia, NAS scovano 636 “furbetti del ticket”

False dichiarazioni del reddito per ottenere l’esenzione al pagamento del ticket sanitario. I militari del NAS Carabinieri di Perugia, a conclusione di prolungati accertamenti svolti in collaborazione con il personale delle quattro aziende USL umbre e della locale Agenzia delle Entrate, iniziati nel mese di ottobre dello scorso anno, hanno segnalato alle Autorità Giudiziarie competenti 636 persone per aver dichiarato un reddito inferiore a quello reale, al fine di ottenere l’esenzione al pagamento. In totale sono state esaminate circa 10.000 dichiarazioni dell’anno 2010, delle quali il 6,5% circa è risultata falsa. In alcuni casi è stato accertato come il reddito effettivo del nucleo familiare del dichiarante fosse di oltre 100.000 euro, ovvero circa tre volte il tetto massimo previsto per ottenere l’esenzione. Nel corso delle operazioni sono state poste sotto sequestro penale circa 900 prescrizioni mediche relative alle false dichiarazioni attestate. Il danno al Servizio Sanitario Regionale è stimato in circa euro 250.000 per l’anno 2010.

 

 

 

Comments are closed.