SANITA’. Reggio Calabria, Unc: nel caos a pagare sono i cittadini

A pagare è ancora una volta il cittadino. L’Unione Nazionale Consumatori di Reggio Calabria non ha dubbi nel sostenere che a seguito del taglio del budget della spesa sanitaria da parte della Regione Calabria quelli che soffrono i disagi più pesanti sono ancora un volta gli utenti. "I Laboratori di analisi, infatti, sono vuoti perché costretti a far pagare le prestazioni che prima offrivano in convenzione. Gli ospedali, invece, sono stracolmi e non riescono a garantire un servizio efficiente" conclude l’Associazione.

Comments are closed.