SANITA’. Tempi d’attesa in ospedale troppo lunghi, CTCU: dal 2009 si sono allungati di 8 giorni

Che si tratti di una visita specialistica, di un piccolo intervento o addirittura di un’operazione, i tempi d’attesa in ospedale sono lunghi. Di questo si lamentano i pazienti altoatesini, per i quali è di fondamentale importanza che le prestazioni sanitarie vengano erogate entro tempi adeguati e ragionevoli. Da questo fattore dipende anche la soddisfazione dei pazienti e la qualità del servizio; per questo la riduzione dei tempi di prenotazione dovrebbe essere un obiettivo di massima priorità.

Il Centro Tutela Consumatori Utenti di Bolzano ha accolto le lamentele dei cittadini ed ha messo a confronto i tempi di prenotazione di aprile 2011 con quelli del settembre 2009, visto che i dati sono stati resi accessibili ai cittadini grazie ad un accordo tra il CTCU, l’Assessorato alla Sanità e la ASL.

Il risultato non si può definire incoraggiante: dei 229 tempi confrontati (visite/struttura) 64 sono diminuiti, 18 sono rimasti invariati e 147 si sono allungati. In media, i tempi di prenotazione si sono allungati di 8 giorni. ll Direttore del CTCU, Walther Andreaus, ha commentato: "L’Azienda Sanitaria è partita a rilento e con l’introduzione delle visite private negli ospedali da parte dei medici dell’ASL, aumenta anche il rischio di generare un sistema sanitario a due classi e cioè coloro che si possono permettere di pagare una visita entro tempi brevi e tutti gli altri, che devono invece aspettare i tempi standard".

Il CTCU ricorda che il piano nazionale per la riduzione dei tempi d’attesa prevede che le visite specialistiche differibili siano svolte entro 30 giorni. Il CTCU constata con rammarico che i lavori per la stesura della "Carta dei Servizi" si sono arenati. L’Associazione propone all’Azienda Sanitaria e all’Assessorato alla Sanità di pubblicare anche i tempi d’attesa per interventi ed operazioni, affinché nell’ambito di una maggiore trasparenza si possano monitorare la qualità del servizio dei vari reparti.

Comments are closed.