SCIOPERI. Controllori, insegnanti e commessi: un mese di agitazioni

Oggi si apre un mese fitto di scioperi. Diverse le categorie interessate. Iniziano i controllori di volo dell’Enav aderenti all’Ugl che oggi sciopereranno per quattro ore, dalle 12 alle 16. Sempre oggi si fermeranno anche i lavoratori Alitalia aderenti alla Cisal-Assovolo dalle 10 alle 18. Giovedì 25 ottobre toccherà a farmacie private e vigili del fuoco: entrambe le categorie sciopereranno per l’intera giornata.

Venerdì 26 ottobre è previsto lo sciopero generale dei dipendenti pubblici per l’intera giornata con manifestazione nazionale a Roma alla quale interverranno i leader di Cgil, Cisl e Uil, Epifani, Bonanni e Angeletti. A rischio la chiusura degli uffici e i servizi pubblici e le scuole materne. Si bloccherà l’attività anche nei servizi sanitari tranne le urgenze.

Sabato 27 ottobre incroceranno le braccia i lavoratori dell’istruzione con manifestazione nazionale a Roma nel pomeriggio per cui saranno a rischio le lezioni nelle elementari, le medie e gli istituti superiori. Lunedì 29 ottobre sciopero i lavoratori università e ricerca aderenti a Cgil, Cisl e Uil.
Martedì 30 ottobre è volta dei dipendenti delle aziende metalmeccaniche.

Martedì 6 novembre, stop dalle 10 alle 14 dei piloti aderenti all’Unione piloti. Lo stesso giorno sempre dalle 10 alle 14 scioperano i lavoratori di Alitalia express aderenti a Filt-Cgil, Fit-Cisl, Ugl e Unione piloti. Venerdì 9 novembre è previsto lo sciopero del sindacalismo di base e venerdì 16 si conclude l’ondata di scioperi con quello dei lavoratori del commercio che operano su cinque giorni. Il giorno successivo si fermano quelli che lavorano su sei o sette giorni, come i commessi.

Comments are closed.