SCUOLA. 24 novembre, in tutta Italia si celebra IV Giornata nazionale della sicurezza

Circa la metà delle scuole italiane presenta rischi di vario genere. Crolli di intonaco e segni di fatiscenza, barriere architettoniche, uscite di emergenza assenti o ostruite. Questi alcuni dei principali dati emersi dall’ultimo Rapporto Impararesicuri di Cittadinanzattiva.
Alla fase di denuncia, Cittadinanzattiva farà seguire un’attività di sensibilizzazione e coinvolgimento dei cittadini che culminerà nella realizzazione, domani 24 novembre, della Quarta Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole. La Giornata si svolgerà in circa diecimila scuole di 102 province, per un totale di oltre due milioni di studenti.

Nel corso della Giornata, che si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, la collaborazione del Dipartimento nazionale della Protezione civile e il Patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione e del Segretariato sociale della Rai, sarà distribuito materiale informativo, saranno realizzate prove di evacuazione, prove di primo soccorso e defibrillazione, ma anche attività e giochi didattici, nonché avviati progetti sul tema della sicurezza.

I rischi naturali (sismico, idrogeologico, di incendi), ma anche i rischi legati agli insediamenti industriali e alla criminalità, oltre che la prevenzione della salute, saranno al centro di 30 fra le principali iniziative in programma per la Giornata nazionale della sicurezza scolastica. "L’adesione alla Giornata di oltre un quarto degli istituti scolastici – dice Adriana Bizzarri, responsabile Scuola di Cittadinanzattiva – testimonia che la nostra scuola non è solo bullismo e violenza, come sembrerebbero dire le cronache di questi giorni, ma anche volontà e determinazione di cambiare in meglio comportamenti, situazioni, strutture, soprattutto sotto il profilo della sicurezza".

A Roma l’evento nazionale si svolgerà dalle ore 10.00 alle ore 12.00 presso il Liceo Scientifico Farnesina in Via dei Giuochi Istmici, 64. Nell’aula magna sarà installata una tavola vibrante messa a disposizione dal Dipartimento della Protezione civile per simulare una scossa di terremoto.

Interventi programmati:
Pepenella Salvatore, Dirigente scolastico del Liceo Farnesina, Teresa Petrangolini, Segretario generale di Cittadinanzattiva, Giuseppe Fioroni, Ministro della Pubblica Istruzione, Elvezio Galanti, Dipartimento nazionale della Protezione Civile, Daniela Monteforte, Assessore alle Politiche della scuola della Provincia di Roma, Mario Di Costanzo, Direzione Territorio del Ministero della Pubblica Istruzione, Studenti del Liceo Farnesina

Modera: Ilaria Sotis, giornalista RAI

Per ulteriori informazioni su altri eventi visitare il sito www.cittadinanzattiva.it.

 

Comments are closed.