SCUOLA. Bracciano: studenti in eccesso, via libera al sorteggio

A Bracciano, nell’unico liceo della zona che comprende 7 sezioni scientifiche, 4 classiche, 1 linguistica sperimentale, si sta verificando una situazione anomala. L’eccedenza delle iscrizioni al nuovo anno scolastico ha costretto il preside ad una soluzione "illuminante": dopo aver escluso i non residenti (non appartenenti ai comuni di Bracciano, Anguillara, Canale Monterano, Trevignano Romano, Manziana), se ancora si era in esubero, sarebbe ricorso al sorteggio.

Alla notizia ricevuta in via informale, i comitati dei genitori cosi come genitori "comuni" hanno partecipato a diversi consigli di istituto, l’ultimo dei quali ha deliberato che, se nell’incontro previsto con la Provincia il 14 marzo .v. non si addivenisse a una soluzione, si farà fare lezione al IV e V ginnasio – in quanto corsi con insegnanti più "accorpabili" – il pomeriggio. Infine, se le famiglie non accettassero il turno pomeridiano, si eseguirà il sorteggio.

A parte l’annosa penosa situazione delle scuole italiane – spiega un rappresentante dei genitori – in questo caso si configura anche un illecito: le famiglie hanno l’obbligo di presentare un’unica domanda di iscrizione, ma non sono state consultate né avvisate immediatamente, come da C.M. n.14 del 31/01/07, della situazione del Liceo Vian, secondo i termini di legge, affinché trovassero un’alternativa. Ora potrebbero trovarsi nella condizione di dover mandare i figli a Roma o a Viterbo o a Ladispoli, senza peraltro la certezza di trovare posto.

Comments are closed.