SCUOLA. In arrivo dal Ministero borse di studio e testi gratis per 258 mln di euro

Studiare è un diritto di tutti i cittadini e, come recita l’art.34, 4co. della Costituzione, " La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso". In tale contesto si inseriscono due provvedimenti del Ministero della Pubblica Istruzione per l’istituzione di borse di studio e libri di testo (gratuiti o semigratuiti) a favore di ragazzi appartenenti a famiglie disagiate. Lo stanziamento previsto per il progetto è di 258 milioni di euro, che saranno ripartiti fra Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano.

Il primo dei due provvedimenti stabilisce la destinazionedi 155 milioni di euro per borse di studio da assegnare al sostegno delle famiglie in difficoltà, per agevolare la frequenza scolastica nelle scuole medie e in quelle superiori.

L’altro provvedimento, invece, assegna 103 milioni e 291 mila euro, che saranno utilizzati dalle Amministrazioni locali, per l’anno scolastico 2007-2008, per fornire gratis libri di testo agli alunni delle scuole medie e, anche nella forma del comodato, a quelli delle secondarie superiori in analogo disagio economico. I due provvedimenti sono consultabili sul sito del Ministero.

Comments are closed.