SCUOLA. Iniziano domani gli esami di maturità: una dieta per combattere lo stress

Iniziano domani mattina gli esami di Stato per 470mila studenti: prova scritta di italiano il primo giorno. L’indomani la seconda prova, specifica per ogni indirizzo di studi; la terza prova, invece, sarà interdisciplinare, articolata in quiz o questionari a risposta multipla e sarà definita dalle singole commissioni. Si terrà il 23. Dopo di che – fatta una breve pausa – si passerà agli orali.

Quest’anno i voti finali non saranno più diffusi pubblicamente (come recita l’ordinanza 30 del marzo di quest’anno, all’articolo 21): sui tabelloni ci sarà scritto solo «diplomato» o «non diplomato». Il voto finirà invece in una scheda riservata da chiedere in segreteria. Dall’anno prossimo, invece, scatterà la mannaia sui debiti formativi: non bisognerà averne nessuno negli ultimi tre anni. Pena la non ammissione.

Se gli psicologi consigliano di stare tranquilli, Coldiretti ha messo a punto una dieta antistress a base di pasta, riso, frutta e verdura, uova bollite e latte caldo, mentre vanno abolite le sostanze eccitanti come il caffè che tradizionalmente accompagna le notti prima degli esami. E’ necessario – continua la Coldiretti – cercare di riposare adeguatamente facendo attenzione anche all’alimentazione, evitando sia il digiuno che gli eccessi, in particolare con cibi pesanti o con sostanze eccitanti. Esistono anche cibi che – evidenzia la Coldiretti – aiutano a rilassarsi per la presenza di un aminoacido, il triptofano, che favorisce la sintesi della serotonina, il neuromediatore del benessere e il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento. La serotonina aumenta con il consumo di alimenti con zuccheri semplici come la frutta dolce di stagione ma effetti positivi nella dieta serale si hanno con legumi, uova bollite, carne, pesce, formaggi freschi. Tra le verdure – ricorda ancora la Coldiretti – al primo posto la lattuga, seguita da cipolla e aglio, perché le loro spiccate proprietà sedative conciliano il sonno. Bene anche un bicchiere di latte caldo, giusto prima di andare a letto, che oltre a diminuire l’acidità gastrica che può interrompere il sonno, fa entrare in circolo durante la digestione elementi che favoriscono una buona dormita per via di sostanze, presenti anche in formaggi freschi e yogurt, che sono in grado di attenuare insonnia e nervosismo. Infine – conclude la Coldiretti – un buon dolcetto di incoraggiamento ricco di carboidrati semplici ha una positiva azione antistress, così come infusi e tisane dolcificati con miele che creano un’atmosfera di relax e di piacere che distende la mente e la rende più pronta a rispondere alle sollecitazioni degli esaminatori

 

Comments are closed.