SCUOLA. Nel Lazio arriva l’anagrafe degli studenti

Sarà introdotto un servizio di anagrafe per gli studenti e un libretto formativo per consentire la tracciabilità degli alunni e seguirli nel percorso di studi, con l’obiettivo di ridurre la dispersione scolastica: è quanto annunciato dall’assessorato alla Scuola della Regione Lazio. Per il nuovo anno scolastico sarà inoltre presentato un bando regionale rivolto alle scuole che presentino progetti di orientamento in rete per il passaggio dalle scuole medie alle superiori, uno dei momenti critici per gli abbandoni scolastici. E verranno rifinanziati i corsi triennali professionali sperimentali. I dati regionali sulla dispersione scolastica segnalano una tendenza positiva: "La dispersione scolastica nel Lazio dopo la fine della scuola dell’obbligo – ha affermato l’assessore regionale alla Scuola Silvia Costa – è diminuita, per quanto riguarda i ragazzi dai 18 ai 24 anni, dal 14,8 per cento del 2005 al 13,3 per cento del 2006. Il Lazio si colloca in una posizione migliore sia rispetto alla media italiana del 20,8 per cento, sia rispetto alla media europea del 15,3 per cento e prevediamo di poter raggiungere l’obiettivo stabilito a Lisbona di ridurre il tasso di dispersione al 10 per cento per il 2010".

Comments are closed.