SCUOLA. Parte ELEONET, nuovo progetto per creazione banca dati sui contenuti educativi europei

Sempre più spesso gli studenti usano il PC per fare i compiti e internet per le ricerche? Dopo lavagne interattive e contenuti didattici digitali, è tempo di andare anche oltre. Proprio per studiare meglio l’evoluzione di questi fenomeni ha preso il via il progetto ELEONET (European Learning Objects Network), finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma eTEN, con l’obiettivo di costituire in 18 mesi la prima banca dati europea dedicata ai contenuti digitali per la scuola e per l’eLearning, la formazione a distanza attraverso l’uso delle nuove tecnologie: la banca dati sarà così dotata di un apposito motore di ricerca per permettere a scuole, docenti e studenti di tutta Europa di accedere facilmente via web alle informazioni relative ai contenuti educativi (Learning Objects) richiesti, secondo criteri quali livello scolastico, materia, formato, lingua.

Tutto il progetto si fonda sull’utilizzo del DOI (Digital Object Identifier), l’identificatore standard per i contenuti soggetti a proprietà intellettuale, che consentirà di uniformare le modalità di identificazione e descrizione delle risorse educative e reperire facilmente l’informazione su Internet.

I vantaggi? Per tutti – I produttori europei di contenuti educativi digitali potranno così assegnare i DOI ai loro Learning Objects e registrarne le relative informazioni bibliografiche e commerciali (i metadati), in base ad uno schema che garantirà l’interoperabilità con gli altri sistemi utilizzati a livello internazionale. In questo modo potranno proporre i propri prodotti a un mercato più ampio, in modo efficace e secondo modalità flessibili che favoriscono il riutilizzo delle risorse. I consumatori europei di questi contenuti – scuole, agenzie di formazione, università, ma anche tutti gli utenti intenzionati a formarsi online – potranno invece individuare come e dove trovare i contenuti educativi cui sono interessati, perché codificati e classificati in modo omogeneo.
Chi partecipa – Il Consorzio per la realizzazione di ELEONET comprende organizzazioni private (l’Associazione Italiana Editori- AIE, l’inglese Nielsen BookData e la spagnola Editrain) e pubbliche (le italiane CINECA – coordinatrice del progetto – e INDIRE, e la tedesca L3S – Università di Hannover), che riuniscono le necessarie competenze editoriali e tecnologiche.

Il progetto segna inoltre la collaborazione delle tre principali Agenzie di Registrazione DOI europee: mEDRA (attraverso i membri fondatori AIE e Cineca), Nielsen BookData e TIB.
Sia il sistema di registrazione DOI (per i produttori) che il motore di ricerca (per gli utenti) saranno accessibili attraverso un’interfaccia multilingue disponibile nelle quattro lingue dei mercati di riferimento (inglese, tedesco, italiano e spagnolo). Le potenzialità del progetto – Appaiono rilevanti: già nel 2004 il giro d’affari dell’eLearning in Italia è stato di 365,6 milioni di euro (circa l’8,6% del totale della spesa della formazione), con un incremento del 43,9% rispetto all’anno precedente, e le prospettive di crescita sono state stimate al 17,9%, attestandosi su un valore di circa 430,9 milioni di euro.

 

Comments are closed.