SCUOLA. Risparmiare sul corredo scolastico. I consigli del Codacons

Con l’inizio del nuovo anno scolastico a settembre si presenta anche il problema degli acquisti necessari per la scuola. Ma come possono i genitori risparmiare sul corredo scolastico? Il Codacons ha formulato sei consigli per alleggerire la spesa fino al 40%. Li riportiamo di seguito:

  • Non inseguite le mode. Allontanate i figli dalla TV e non fatevi condizionare dal mercato pubblicitario. Non inseguendo le mode, per il corredo potreste spendere fino al 40% in meno, acquistando prodotti di identica qualità. Basta non comprare gli articoli legati ai personaggi dei cartoni animati o bambole famose.
  • Supermercato? Sì, ma con la lista di quello che serve. Nei supermercati si può arrivare a risparmiare fino al 30% rispetto alla cartolibreria. Il rischio connesso ai grandi punti vendita, però, è di dissipare tutto il risparmio acquistando anche quello che non serve. Andate, quindi, con la lista dettagliata della spesa e obbligatevi a rispettarla. Se decidete di acquistare quello che vi serve, osservando i prodotti esposti mentre girate tra le corsie, sarete in balia del supermercato. In questo periodo alcune catene di supermercati vendono i prodotti scolastici addirittura a prezzi stracciati: sono i cosiddetti prodotti "civetta". Vengono venduti beni addirittura sottocosto, contando sul fatto che comunque finirete per acquistare anche tutto il resto. Approfittatene! Ma è una ragione in più per rispettare la lista fatta razionalmente a casa. Nei supermercati, infine, è più difficile avere consigli sulla bontà della merce.
  • Rinviate gli acquisti. Abbiamo la pessima abitudine di acquistare subito tutto quello che servirà nel corso dell’anno. Le scorte di quaderni e penne si possono anche comprare in un momento successivo. Spesso, aspettando, si risparmia.
  • Aspettate i professori. Per le cose più tecniche (dal compasso ai dizionari) è bene attendere le disposizioni dei professori, onde evitare acquisti superflui o carenti.
  • Offerte promozionali e kit a prezzo fisso. Ben vengano! Possono essere convenienti. Se non sono frutto di un accordo con le associazioni di consumatori, che fanno da garante, confrontate comunque i prezzi e controllate la qualità del prodotto, specie per lo zaino (per il quale sconsigliamo in ogni caso l’acquisto, dando la preferenza al trolley).
  • Un discorso a parte lo merita lo zaino. I danni provocati alla schiena dal peso eccessivo delle cartelle sono ormai dimostrati scientificamente, ecco perché è importante, per ridurre al minimo i rischi, acquistare una borsa adatta, indipendentemente dalla pubblicità. Il consiglio del Codacons è quello di non comprare uno zaino e, ancora meno, una cartella, che grava addirittura su una spalla sola. L’ideale per la salute dei ragazzi è il trolley, ossia una borsa con rotelle che consente di trasportare comodamente pesi senza affaticare la schiena".

Comments are closed.