SCUOLA. Roma, confermati i buoni per libri e materiale didattico

L’inizio delle lezioni è alle porte anche per gli studenti della Capitale ed il Comune di Roma ha rinnovato gli aiuti economici per le famiglie. Ammonta a 3 milioni 900mila euro lo stanziamento 2008/2009 da destinare ai "Kit scuola" ed ai buoni libro per i ragazzi di elementari, medie e superiori. Saranno in tal modo garantiti testi di studio gratuiti per i più piccoli e bonus per i nuclei familiari con reddito inferiore ai 10.632,94 euro. Zainetti, quaderni, penne e diari potranno inoltre essere acquistati al prezzo fisso di 19,90 euro presso le cartolerie aderenti all’iniziativa e nei maggiori supermercati.

Rispetto allo scorso anno aumenta l’importo dei contributi erogati: 148mila euro in più, con incrementi fino a 20 euro per ogni singolo buono. Anche il numero di beneficiari si accresce (+15mila unità in confronto al 2007). "Tra le novità – ha dichiarato l’assessore comunale alla scuola Laura Marsilio – le famiglie non dovranno più anticipare i soldi per l’acquisto dei libri ma ritirare i buoni presso le scuole; inoltre, potranno stipulare un contratto di comodato d’uso con l’impegno di restituire i volumi in buone condizioni".

Libri gratis per tutti gli alunni delle Scuole Elementari statali e paritarie. Per il I ciclo (1° e 2° elementare) i testi sono quelli di lettura e di religione, mentre per il II ciclo (3°, 4° e 5° elementare) quelli di lettura, sussidiario (altre materie), di lingua straniera e di religione. Per chi opta per materie alternative alla religione, i relativi libri possono essere sostituiti.

Buoni per libri e borse di studio per i ragazzi di medie e superiori. Per godere dei contributi il reddito familiare deve essere inferiore ai 10.632,94 euro (misurato il base all’ISEE, Indicatore della Situazione Economica Equivalente). Il beneficiario che ne faccia richiesta riceverà mediante la scuola delle cedole per l’acquisto diretto di libri e oggetti per lo studio: i buoni sono di colore verde per i testi e di colore giallo per il materiale didattico.

Comments are closed.