SCUOLA. Sicurezza degli studenti a rischio, Cittadinanzattiva lancia mobilitazione

La situazione della scuola in Italia è sempre più precaria, non solo dal punto di vista del personale, ma anche dal punto di vista della sicurezza degli studenti. "La sicurezza delle aule scolastiche lascia molto a desiderare – denuncia Cittadinanzattiva, riferendosi alla stato degli edifici italiani: "distacchi di intonaco, segni di fatiscenza, barriere architettoniche, oltre agli arredi in numero inadeguato rispetto a quello degli studenti e spesso rotti".

Non a caso, il prossimo 17 settembre Cittadinanzattiva presenterà a Roma (presso Allianz, via del Corso 184, Salone Marco Aurelio) l’annuale Rapporto Impararesicuri su sicurezza, qualità e comfort degli edifici scolastici.

"Alle carenze che riscontriamo ormai da anni – scrive in una nota l’Associazione dei consumatori – si aggiunge ora il pericolo del sovraffollamento delle aule: il decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 prevede, infatti, la formazione delle classi con un incremento dell’attuale numero di studenti per aula". Per questo Cittadinanzattiva, contestualmente a dati sulla sicurezza delle scuole e sulla vivibilità della aule, lancerà una specifica Campagna sul problema del sovraffollamento i cui dettagli saranno disponibili anche sul sito dell’associazione www.cittadinanzattiva.it, a partire dal prossimo 17 settembre.

Comments are closed.