SENTENZE. Brindisi, Telecom condannata con ricorso d’urgenza. Vittoria di Confconsumatori

Il Tribunale di Brindisi ha promosso un ricorso in via di urgenza nei confronti di Telecom Italia s.p.a. e Seat Pagine Bianche s.p.a. a seguito dell’intervento di Confconsumatori a favore di un proprio associato il cui nominativo non era stato inserito nell’elenco abbonati "Pagine Bianche" 2005.

Nonostante formale diffida a provvedere ad inserire correttamente negli elenchi 2006 i dati relativi alla propria attività commerciale, Telecom Italia s.p.a., pur avendo riconosciuto il proprio errore ed essendosi scusata per il disservizio, non ha provveduto alla correzione dello stesso. Il Giudice di Brindisi ha così ordinato a Telecom ed a Seat Pagine Bianche s.p.a. di emettere ed inoltrare a tutti gli abbonati di Brindisi e provincia apposita nota errata corrige dell’elenco, per l’anno 2006. Inoltre, ha ordinato di inserire correttamente nell’elenco abbonati 2007 i dati del nostro associato.

"Tale pronuncia- ha dichiarato l’avv. Emilio Graziuso, responsabile provinciale di Confconsumatori – Brindisi.apre la strada ai numerosi utenti che abbiano subito un danno per il mancato o inesatto inserimento dei propri dati o che, giustamente, pretendano il corretto inserimento degli stessi negli elenchi di prossima pubblicazione". In particolare, la pronuncia stabilisce che, nei casi di ricorsi di urgenza l’utente non è obbligato, come avviene in tutte le controversie promosse nei confronti dei gestori di telefonia (fissa e mobile), ad esperire il preventivo tentativo di conciliazione.

Comments are closed.