SERVIZI. Pubblica utilità, ANCI-Confeservizi: accordo per cooperazione allo sviluppo

Lo scorso 14 dicembre ANCI e Confservizi hanno siglato un accordo di collaborazione per realizzare congiuntamente iniziative di cooperazione allo sviluppo nei settori dei servizi di pubblica utilità, considerando che il miglioramento di tali servizi fondamentali per la qualità della vita delle popolazioni urbane può rappresentare uno strumento efficace per agevolare i processi di costruzione della democrazia locale nei Paesi in ritardo di sviluppo.

L’obiettivo e’ pertanto quello di espandere la presenza all’estero e le attività internazionali dei soggetti italiani gestori dei servizi di utilità pubblica proponendone il modello operativo, che impiega soluzioni giuridiche, finanziarie e tecnologie di qualità, in termini di livello del servizio, controllo dell’impatto ambientale e sostenibilità sociale.

A commento dell’Intesa il Presidente di Confservizi, Raffaele Morese, ha dichiarato che ”questo accordo moltiplica la capacità operativa di chi l’ha sottoscritto perchè punta a fare squadra e può contribuire a proporre un’immagine dell’Italia all’estero più coesa e propositiva".

”Il modello delle nostre aziende – ha aggiunto il Presidente dell’ANCI, Leonardo Domenici – e’ in grado di accrescere la competitività dei sistemi produttivi territoriali. Per questo riteniamo che possa essere un esempio, da valorizzare in importanti operazioni, per la creazione di eventuali joint venture fra società comunali che possono operare anche all’estero”.

Comments are closed.