SICUREZZA ALIMENTARE. Altroconsumo: ritirato muesli all’inchiostro in Belgio e Spagna

In Belgio e in Spagna sono state ritirate dal mercato confezioni di muesli al cioccolato perché trovate positive alla presenza di un composto usato nell’inchiostro di stampa dell’imballaggio: è la denuncia dell’associazione Altroconsumo che chiede informazioni tempestive per sapere se i prodotti siano arrivati anche in Italia e una legislazione europea che regolamenti l’uso degli inchiostri di stampa per gli imballaggi a uso alimentare.

La sostanza in questione è il 4-metilbenzofenone e secondo la normativa sugli imballaggi, i Regolamenti CE 1935/2004 e 2023/2006, non può trovarsi negli alimenti. Si tratta di un fotoiniziatore utilizzato nel tipo di stampa denominata off-set UV: la funzione è consentire la fissazione dell’inchiostro. In Belgio l’Agenzia Federale per la Sicurezza della Catena Alimentare in Belgio ha annunciato che su 32 campioni analizzati, 8 risultavano positivi al controllo.

Altroconsumo dunque "chiede alle autorità e al ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali di fornire informazioni tempestive ai consumatori, per riscontrare se il problema esista anche sui prodotti commercializzati nel mercato in Italia". E annuncia che la Commissione europea ha chiesto all’EFSA di esprimersi sul rischio di questa contaminazione. Il pronunciamento dell’Agenzia è atteso per l’inizio della prossima settimana.

Comments are closed.