SICUREZZA ALIMENTARE. Aspartame, Efsa effettuerà nuova valutazione del rischio

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) effettuerà una nuova valutazione del rischio legato all’aspartame. Il dolcificante artificiale è stato già oggetto di quattro consulenza fornite dall’Autorità alla Commissione europea, e l’Efsa tiene a precisare che "se fosse stata trovata alcuna prova che avesse indotto il gruppo di esperti scientifici a riconsiderare la sicurezza dell’aspartame, sarebbe stata avviata immediatamente una nuova valutazione". Ci sarà però una nuova valutazione, perché – afferma l’Autorità – in questo mese l’Efsa è stata incaricata dalla Commissione di portare avanti una nuova, completa valutazione della sicurezza dell’aspartame, da consegnare nel 2012. L’esame di questo singolo dolcificante, il cui completamento era originariamente previsto per 2020, fa parte della "nuova, sistematica valutazione di tutti gli additivi alimentari autorizzati nell’Unione europea".

L’Autorità emanerà dunque un invito pubblico a sottoporre nuovi dati, e lavorerà in stretto coordinamento con l’Agenzia francese per la sicurezza sanitaria dell’alimentazione, l’ambiente e il lavoro (ANSES) in merito alla valutazione nutrizionale in termini di rischi-benefici che quest’ultima ha condotto sugli edulcoranti.

L’ultima pronuncia dell’Efsa sull’aspartame si era avuta lo scorso febbraio con un sostanziale "tutto come prima", in quanto l’Autorità aveva concluso che gli studi che avevano messo in dubbio la sicurezza dell’aspartame e delle bibite zuccherate artificialmente non costituivano "motivo per riconsiderare le precedenti valutazioni sulla sicurezza dell’aspartame o di altri dolcificanti attualmente autorizzati nell’Unione europea".

Comments are closed.