SICUREZZA ALIMENTARE. Authority, Governo fa un passo indietro

"La norma, prevista dalla manovra finanziaria, che esclude l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Alimentare di Foggia dall’elenco degli enti inutili e soppressi è un primo, anche se limitato, passo in avanti. Per giungere all’attivazione di questa decisiva Authority c’è ancora tanta strada da fare e dobbiamo evitare che cali la tensione istituzionale e l’attenzione civica". E’ il commento di Michele Bordo, deputato del PD, all’esito dell’incontro tra il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Gianni Letta, e i vertici di Comune e Provincia di Foggia, che questa mattina hanno svolto una simbolica riunione congiunta delle Assisi in piazza Montecitorio.

"La correzione di rotta del Governo, testimoniata dall’inserimento nella manovra finanziaria di una norma interpretativa delle legge che aveva cassato l’Agenzia, è il primo risultato positivo ottenuto dalla mobilitazione delle istituzioni e della società civile foggiana – continua Bordo – Ora abbiamo l’opportunità di cancellare le affermazioni pronunciate dalla sottosegretaria alla Salute, la leghista Martini, non più tardi di 15 giorni fa e di ottenere ciò che l’Italia e Foggia attendono da oltre 2 anni.

L’auspicio è che il governo non solo ripristini l’Agenzia ma ci metta anche le risorse, nel frattempo cancellate, a suo tempo destinate dal governo Prodi al funzionamento dell’Agenzia medesima. L’attenzione mostrata da Letta questa mattina – conclude Michele Bordo – spero che serva anche a predisporre rapidamente gli atti per l’indispensabile decreto attuativo del presidente del Consiglio dei Ministri, senza del quale l’Agenzia continuerebbe ad esistere solo sulla carta. Solo allora potremo dire di aver vinto la nostra doverosa battaglia al servizio dei cittadini italiani e del nostro territorio".

 

Comments are closed.