SICUREZZA ALIMENTARE. Batterio E. Coli, l’Europa vieta l’importazione di semi dall’Egitto

Fino al 31 ottobre 2011, in Europa è vietata l’importazione di alcuni semi dall’Egitto. E’ quanto prevede la misura di urgenza decisa dalla Commissione Europea, e pubblicata oggi sulla Gazzetta ufficiale dell’UE, dopo che l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha rivelato l’esistenza di un legame tra i casi di intossicazione di Escherichia Coli e i semi importati dall’Egitto.

Gli Stati membri devono provvedere a ritirare dal mercato e distruggere tutte le partite di semi di fieno greco, importate dall’Egitto durante il periodo 2009-2011, come indicato nel sistema europeo di allarme rapido per gli alimenti e i mangimi (RAPEX). Gli interventi decisi saranno riesaminati alla luce delle garanzie offerte dall’Egitto, ma anche dei risultati delle indagini e delle analisi effettuati nei singoli Stati membri". Il Commissario europeo alla salute John Dalli ha assicurato: "Bruxelles continuerà a sorvegliare la situazione molto da vicino e adotterà misure complementari nel caso fosse necessario".

Comments are closed.