SICUREZZA ALIMENTARE. Cambiamento climatico e bioenergia per Giornata Mondiale dell’Alimentazione

La Giornata Mondiale dell’Alimentazione di quest’anno sarà dedicata all’impatto del cambiamento climatico e della bioenergia sulla sicurezza alimentare. Lo annuncia la Fao (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura). Il programma dell’iniziativa, che sarà celebrata in oltre 150 Paesi e ricorre il 16 ottobre come data di fondazione della Fao, vedrà a Roma cerimonie e incontri da domani fino a martedì prossimo.

Si partirà domani con l’apertura dei lavori della 34a Sessione della Commissione Fao sulla sicurezza alimentare mondiale; mercoledì verrà presentato il Dossier su donne e agricoltura "The Gender in Agricolture Sourcebook" e sarà lanciata la campagna di solidarietà "Il calcio professionista contro la fame". Giovedì la cerimonia per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione e l’intervento del Direttore Generale della Fao Jacques Diouf alla sessione speciale del Consiglio comunale di Roma dedicata alla fame nel mondo. Domenica si svolgerà la Run for Food, la corsa nel centro storico di Roma, con un percorso di 10 chilometri per la corsa competitiva e 5 per quella non competitiva. Martedì ci sarà infine l’illuminazione del Colosseo.

"Il riscaldamento globale – ha affermato Alexander Müller, Vice Direttore Generale della FAO, del Dipartimento Gestione Risorse Naturali ed Ambiente – è già in corso e le strategie di adattamento sono ormai una questione di urgente necessità, specialmente per i paesi poveri dove vive la maggior parte dei 920 milioni di persone che soffrono la fame cronica. Occorre sviluppare con urgenza strategie di adattamento, e riconsiderare le destinazioni di uso della terra, i programmi di sicurezza alimentare e le politiche per il settore ittico e per quello forestale per proteggere le popolazioni povere dagli effetti del cambiamento climatico".

Comments are closed.