SICUREZZA ALIMENTARE. Carabinieri sequestrano 283 kg di Parmigiano. Il commento di MDC

Il Comando Carabinieri Politiche Agricole, nell’ambito della tutela del marchio di qualità Dop, segnala il sequestro, ieri a Milano, di 283 kg di "Parmigiano-Reggiano" prodotto nel 2005 e riportante invece la falsa dicitura "Stagionato 24 mesi", per un valore di 7.300 euro circa. Gli accertamenti sulla ditta di commercializzazione di prodotti alimentari e il relativo sequestro sono stati condotti dai carabinieri del N.a.c. (Nucleo Antifrodi Carabinieri) di Parma.

A seguito della notizia Antonio Longo, presidente del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ha espresso "la necessità di continuare a difendere la sicurezza e la qualità dei prodotti italiani, in particolare quelli a marchio di origine. Apprezziamo il lavoro svolto dalle forze dell’ordine preposte per scoprire le frodi e i rischi che minacciano le nostre tavole ma anche tutto il sistema di produzione agroalimentare di qualità che ci rende famosi nel mondo".

Ma come possono i consumatori difendersi da questo tipo di frodi? Longo ricorda di controllare sempre le etichette dei prodotti, in particolare per quanto riguarda scadenze e origine. Per quel che riguarda il Parmigiano Reggiano su ogni forma è impresso a fuoco un marchio di origine che riporta i puntini con la scritta "PARMIGIANO-REGGIANO", il numero di matricola del caseificio, il mese e l’anno di produzione, la scritta "D.O.P.", la scritta "CONSORZIO TUTELA".

Secondo quanto rilevato da "Truffe a Tavola 2006", il rapporto sulle frodi alimentari in Italia del MDC e Legambiente sono state 575 le persone segnalate all’autorità giudiziaria e 10 quelle arrestate da parte dei Nuclei Antifrodi Carabinieri. Ammontano a 800 le aziende controllate mentre le violazioni sono state 164 (121 penali e 43 amministrative).

Per saperne di più sulle truffe a tavola clicca qui

Comments are closed.