SICUREZZA ALIMENTARE. Coldiretti: a rischio la qualità degli ingredienti dei prodotti alimentari

La qualità dei prodotti alimentari è a rischio. A lanciare l’allarme è la Coldiretti secondo la quale stanno cambiando le ricette degli alimenti in vendita per contenere le spese: gli ingredienti tradizionali vengono sostituiti con altri meno costosi ma di minore qualità. "Lo dimostra il fatto – ha spiegato l’Organizzazione – che si registra un forte aumento delle vendite mondiale di sottoprodotti, surrogati e aromi artificiali utilizzati per mascherare la scarsa qualità degli ingredienti impiegati nei prodotti alimentari". Lo riferisce la Coldiretti in una nota.

"La multinazionale Cargill – ha precisato la Coldiretti, citando come fonte il Wall Street Journal – ha reso noto un forte aumento delle proprie vendite mondiali di surrogati destinati a sostituire il latte in gelati, formaggi, yogurt e bevande mentre la NutraCea sottolinea la crescita nella vendita di sottoprodotti del riso una volta utilizzati solamente per l’alimentazione animale".

La preoccupazione, secondo l’Organizzazione, riguarda direttamente l’Italia "dove è in atto un’invasione di nocciole turche destinate all’industria dolciaria e del cioccolato che stanno togliendo spazio a quelle Made in Italy e si registra un vero boom del miele proveniente dall’Argentina le cui importazioni sono aumentate del 47 nei primo quadrimestre del 2008".

Il rischio per Coldiretti è che in sughi, pizze e negli altri piatti tradizionali venga utilizzato il concentrato di pomodoro cinese, l’extravergine tunisino, e che "mozzarelle taroccate" (ottenute da latte in polvere, paste fuse e cagliate proveniente dall’estero) e carni di seconda scelta (ad esempio ali di pollo al posto delle cosce) invadano le nostre tavole.

"Fra le tante strade da percorrere per contenere i prezzi – ha detto il presidente della Coldiretti, Sergio Marini – quella di tagliare sulla qualità è l’unica da evitare perché inganna i consumatori sul reale contenuto dei prodotti acquistati e mette a rischio le caratteristiche degli alimenti che si mettono in tavola ogni giorno. In queste condizioni è evidente l’importanza di attivare sistemi di controllo ma anche di promuovere un sistema trasparente di etichettatura degli alimenti che preveda l’indicazione di provenienza e le caratteristiche qualitative per evitare inganni al consumato".

Comments are closed.