SICUREZZA ALIMENTARE. Dalla Finlandia allerta botulino su olive bio alle mandorle

Tossina botulinica: questo il motivo dell’allerta stato lanciato dalla Finlandia il 21 ottobre su una partita di olive biologiche con mandorle, della Società cooperativa Agricola GMG F.lli Gaudiano di Foggia. Si tratta di confezioni da 314 ml, il termine minimo di conservazione è il 9/2012, e il lotto è H2510X. Sarebbero 18 i paesi coinvolti dall’allerta.

Come ricostruisce il fatto alimentare già il 31 ottobre, "le autorità finlandesi hanno lanciato l’allerta il 21 ottobre 2011, dopo il ricovero in ospedale di due persone che avevano mangiato le olive bio made in italy. La segnalazione è stata data prima dal sito inglese di Phyllis Entis eFoodAlert.wordpress.com e poi rilanciata anche dall’Agenzia per la sicurezza alimentare inglese FSA e dal Sistema di allerta europeo (Rasff)".

Sul proprio sito, l’azienda – che chiede il ritiro dei prodotti dai magazzini e dai punti vendita – scrive che "facendo seguito alle notizie apparse sugli organi di stampa", "ritiene di portare a conoscenza dei consumatori che, a seguito dell’intossicazione di due persone in Finlandia per sospetta presenza di tossina botulinica in un prodotto prelevato aperto in un frigorifero casalingo, Olive alle mandorle lotto H2510X con TMC 09/2012 a marchio Bio-Gaudiano, ha ritenuto, nell’ottica della massima tutela del nostro buon nome e della salute dei consumatori, di procedere al richiamo di tutti i prodotti appartenenti alla referenza "olive alle mandorle", benché tutte le ulteriori analisi svolte dalle Autorità finlandesi ed italiane abbiano riscontrato la regolarità dei prodotti appartenenti alla medesima referenza e a referenze diverse".

Comments are closed.