SICUREZZA ALIMENTARE. Ferrante (Legambiente): interrogazione al Ministero Salute su depenalizzazione

Verificare se le notizie sull’inserimento nel Codice alimentare della depenalizzazione (poi smentite) dei reati alimentari diffuse dai media non provengano da fonti interne al Ministero della salute; incentivare la prevenzione e la repressione nel settore e attivare urgentemente campagne di sensibilizzazione per i consumatori. E’ quanto prevede l’interrogazione avanzata al Ministero da parte del senatore Francesco Ferrante (direttore generale di Legambiente) a seguito alla notizia apparsa, poi smentita, ieri sul Corriere della Sera riguardante un emanando decreto legislativo in materia di codice alimentare.

Nella smentita il Ministero aveva precisato: "La materia è infatti ancora all’esame degli uffici a livello tecnico e nulla è stato ancora definito". "Bene la smentita del Ministero – ha detto Ferrante in occasione del rapporto Italia a Tavola 2007 del Movimento Difesa del Cittadino e Legambiente – ma sono necessari anche atti concreti che diano più strumenti alle forze dell’ordine per operare nel settore della sicurezza alimentare. bisognerebbe capire di cosa si sta occupando l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare di Parma, che sembra obbedire alle multinazionali degli ogm. L’organo è stato istituito proprio per garantire controlli sistematici e indipendenti in campo alimentare e dalla quale non sembrano arrivare segnali di alcun tipo di attività."

 

Comments are closed.