SICUREZZA ALIMENTARE. Il RASFF, dalle origini ad oggi, nella newsletter dell’Ecc-Net

Era il 1979 quando nei Paesi Bassi furono trovate tracce di mercurio all’interno di arance di provenienza israeliana. E fu allora che le autorità di controllo alimentare degli Stati europei sentirono l’esigenza di mettere insieme le forze per creare un fronte comune contro i rischi alla salute dei cittadini, derivanti da problemi alimentari. Nacque così il RASFF, il Rapid Alert System for Food and Feed che oggi coinvolge ben 34 membri.

La newsletter Europa Consumi dell’Ecc-Net questa settimana è dedicata proprio all’evoluzione che ha avuto il Sistema di Allerta Rapido per gli Alimenti e i Mangimi. Il Centro Europeo Consumatori ricorda il percorso giuridico del RASFF: nel 1992 trova il suo primo fondamento giuridico con la Direttiva Ue sulla sicurezza generale dei prodotti; il Regolamento del 2002 ha stabilito i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare. Oggi il RASFF è un importantissimo strumento: nel 2009 ha ricevuto oltre 8mila notifiche. La Commissione Europea ha istituito sul proprio sito un apposito spazio in cui è possibile ottenere tutte le informazioni (notifiche e rapporti interi) e, attraverso la "Finestra RASFF" anche i Paesi terzi sono connessi al sistema.

 

Comments are closed.