SICUREZZA ALIMENTARE. Lombardia, ecco i vincitori delle “Buone pratiche dell’agroalimentare”

Proclamati oggi i vincitori del bando "Le Buone pratiche dell’agroalimentare" istituito nell’ambito del progetto "Verso l’Expo del Consumatore" realizzato da 7 Associazioni dei consumatori lombarde (Movimento Difesa del Cittadino, Adiconsum, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Movimento Consumatori e Unione Nazionale Consumatori). I vincitori provengono tutti dalla Lombardia e sono stati divisi in 2 macro-categorie: enti ed aziende.

Per la prima categoria i vincitori sono:

  • 5 province (Brescia, Lecco, Lodi, Como e Milano) che si sono distinte per attività di promozione e divulgazione nell’ambito della buona alimentazione;
  • 5 comuni (Brescia, Corsico, Mezzago, Sale Marasino e San Giuliano Milanese) che sono risultati seriamente impegnati in attività di educazione alimentare, promozione dei prodotti tipici locali, del consumo stagionale e dei circuiti di filiera corta;
  • 3 enti parco (il Consorzio Parco Adda Sud, l’Oglio Nord e quello della Valle del Ticino) che hanno avviato una stretta collaborazione con gli agricoltori migliorando il paesaggio agrario, mantenendo un elevato grado di naturalità e biodiversità e arrivando a creare marchi collettivi che portano i consumatori a riconoscere i prodotti agro-alimentari realizzati all’interno dei territori parco.

Per la categoria delle aziende sono state premiate 15 realtà di produttori e distributori, cui sono stati assegnati i riconoscimenti "Le buone pratiche della produzione", "Le buone pratiche della trasformazione" e "Le buone pratiche della distribuzione". All’interno delle categorie individuate, produzione, trasformazione e distribuzione, sono state istituite e raggruppate le candidature in piccole, medie e grandi aziende. Le aziende selezionate sono state premiate in base a diversi criteri tra i quali l’attenzione ad una produzione agricola sostenibile e di qualità, come per il settore produttivo; l’approvvigionamento da fornitori locali e la promozione del consumo locale e di stagione, per il settore trasformazione. E ancora l’assortimento di prodotti DOP, IGP e tradizionali o l’utilizzo di imballi a ridotto impatto ambientale per la grande, media e piccola distribuzione.

Ecco i vincitori:

  • per il settore della produzione Cascina Maremma – Besate (MI), Reverdini Niccolò Azienda Agricola – Cisliano (MI), Corbari Antonio Azienda Agricola – Cernusco sul Naviglio (MI) – ex-aequo Tenuta San Giovanni Azienda Agricola – Olevano (PV), CO.A.FRA Cascina Nibai – Cernusco sul Naviglio (MI), Quarta Coordinata – San Giuliano Milanese (MI);
  • per il settore della trasformazione Acetificio Mengazzoli – Curtatone (MN), Radici nel Fiume – Loc. Maddalena di Somma Lombardo (VA), Apiflor Azienda Agricola – Pescarolo ed Uniti (MN);
  • per il settore della distribuzione Coop Lombardia – Milano; Esselunga – Milano, Maggengo Valtellina srl – Castione Andevenno (SO), F.b. di Bertoldi Barbara e De Martin Topranin Francesca – Bormio (SO), Moniga del Bosco – Muscoline (BS); MioBio- Milano.

La premiazione si è svolta oggi a fieramilano (Rho) grazie alla sponsorizzazione di Fondazione Fiera Milano, in concomitanza con A.B. Tech Expo, manifestazione internazionale dedicata a tecnologie e prodotti per panificazione, pasticceria, dolciario, pasta fresca e pizza.

Comments are closed.