SICUREZZA ALIMENTARE. Mozzarelle blu, Codacons solleva il caso del latte uht utilizzato da Granarolo

A proposito dello scandalo delle mozzarelle blu, che ha coinvolto in questi giorni l’azienda italiana Granarolo, il Codacons ha chiesto, inviando un esposto alla Procura della Repubblica di Torino e Bologna, di far luce sulla provenienza del latte utilizzato da Granarolo, in particolare di quello a lunga conservazione (uht). Il Codacons chiede di aprire un’indagine che verifichi l’origine di tale prodotto. L’Associazione sottolinea, infatti, che nei messaggi pubblicitari della Granarolo si parla di latte italiano, ma l’origine si riferisce esclusivamente al latte di alta qualità.

"Occorrerebbe indicare e specificare che il latte UHT a lunga conservazione è realizzato anche attraverso l’utilizzo di latte tedesco, come è stato riferito dal direttore di Granarolo al Presidente del Codacons, in un colloquio telefonico, indicando sul prodotto la provenienza. Nella realtà dei fatti – scrive il Codacons – nella confezione di latte Granarolo a lunga conservazione la lettera relativa allo stabilimento produttivo indicata vicino la data di scadenza è la Q, che corrisponde a ITALIA." L’Associazione dei consumatori chiede dunque di verificare eventuali ipotesi penalmente rilevanti, anche alla luce di una possibile pubblicità ingannevole a danno dei consumatori italiani

Comments are closed.