SICUREZZA ALIMENTARE. Mozzarelle blu prodotte in Italia, Altroconsumo denuncia: “Tutto tace”

Nei giorni scorsi un caseificio italiano ha interrotto la produzione e ritirato tutte le mozzarelle dagli scaffali dopo la segnalazione di un caso di mozzarella blu. Ma sui casi italiani pur segnalati al sistema rapido di allerta europeo (c’è anche un diverso episodio relativo a una ricotta segnalata il 2 luglio) "tutto tace". È la denuncia di Altroconsumo, che chiede informazioni per i consumatori italiani.

"Ritiro dal mercato per le mozzarelle di colore blu e distruzione della ricotta con bacillo cereus – afferma l’associazione – Sono le misure imposte dal sistema rapido d’allerta europeo su due prodotti di origine italiana entrambi distribuiti in Italia, ma anche, per la mozzarelle blu, in Francia e Germania, e per la ricotta nel Regno Unito. La data di campionamento della ricotta potenzialmente patogena è dello scorso 2 luglio. In Italia tutto tace. Il ministero era stato più loquace due settimane fa nel caso delle mozzarelle blu prodotte in Germania. Quando nomi e cognomi dei formaggi ritirati sono stati fatti. Sui prodotti italiani, mutismo assoluto".

Altroconsumo chiede alle autorità e al ministero della Salute di "fornire informazioni immediate e tempestive, fornendo fin da oggi la lista dei prodotti interessati: sono sulla tavola di chi li ha già acquistati e possono ancora arrivarci, perché i consumatori sono ignari dell’allarme lanciato in Europa".

Comments are closed.