SICUREZZA ALIMENTARE. Mozzarelle, il commento degli agricoltori al piano controlli

"Ancora una volta sacrifici per gli allevatori e promesse di interventi di ristoro." Così Confagricoltura commenta il provvedimento illustrato dai ministeri della Salute e per le Politiche agricole. "Occorre fare in fretta – dice Confagricoltura – per uscire dalla fase di emergenza, ristabilire la fiducia e rilanciare i consumi." Servono inoltre, a parere dell’Organizzazione degli imprenditori agricoli, unità e comportamenti coerenti all’interno della filiera.

Il presidente della Coldiretti Sergio Marini chiede invece chiarezza sul piano di controllo straordinario e commenta: "Un blocco che sarebbe realmente utile è quello alla schizofrenia con cui è stata gestita a livello istituzionale la vicenda con il susseguirsi di notizie che cambiano dalla sera alla mattina alimentando allarmismo tra i consumatori e disorientamento tra gli allevatori".

"Dalla prima scoperta della presenza di alcuni casi di diossina alle limitazioni alle esportazioni imposte dai diversi Paesi fino ai negoziati con l’Unione Europea e al piano di controllo, è stata – ha precisato Marini – una escalation di notizie forvianti e contraddittorie che stanno mettendo a rischio un settore strategico dell’agroalimentare e con esso l’intera immagine del Made in Italy. I danni provocati alla confusione e dalla incertezza ci sembra prescindano – ha concluso il presidente della Coldiretti – dalla dimensione dei fatti reali".

Comments are closed.