SICUREZZA ALIMENTARE. No della Camera all’aranciata senza arance. Soddisfatto Zaia

"Una decisione importante presa in favore dei consumatori e a difesa di una produzione d’eccellenza della nostra agricoltura". Così il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia ha commentato l’approvazione da parte della Camera dell’emendamento soppressivo dell’articolo 21 che abrogava la legge n. 286 del 3 aprile 1961, riguardante il requisito minimo di percentuale del 12% di succo d’arancia per produrre aranciata.

"Con questo no della Camera – ha spiegato Zaia – si fa un ulteriore passo avanti per chiudere una partita che andava contro ogni regola di buon senso e che avrebbe portato sulle tavole degli italiani le aranciate senza arance. Una stortura che avrebbe messo in serie difficoltà un comparto strategico come quello dell’agrumicoltura ".

"Con questo no si garantisce innanzitutto agli italiani di poter consumare un prodotto di qualità e sicuro – ha concluso il Ministro – Abbiamo rimesso a posto una situazione che avrebbe avuto delle ripercussioni serie per un settore che ci sta a cuore in quanto comparto fondamentale dell’agricoltura e dell’agroalimentare italiani".

Comments are closed.