SICUREZZA ALIMENTARE. Pasqua, Codici chiede più controlli su uova e agnelli

Mancano pochissimi giorni, ormai, al giorno di Pasqua, e il CODICI, nel vedere le famigerate uova di cioccolata irrompere sugli scaffali dei supermercati, chiede che, soprattutto in quest’ultima settimana, vengano implementati i controlli sui prodotti più "gettonati" in questo periodo. La richiesta dell’associazione è direttamente indirizzata all’Ispettorato Centrale Repressione Frodi, -Icrf-, del Ministero delle politiche agricole e forestali.

Vogliamo ricordare come lo scorso anno, di questo periodo, si erano verificati numerosissimi furti di agnelli, soprattutto nella zona appenninica, mentre il direttore dell’Icrf di Napoli, Giuseppe Fugaro, asseriva che il 10% delle uova controllate, tra quelle in commercio e quelle nei centri di imballaggio, non è a norma. "Se è vero che l’esperienza insegna e che la storia si ripete, anche quest’anno la situazione non dovrebbe essere differente da quello precedente, -dichiara Ivano Giacomelli, segretario nazionale del CODICI-, per questo chiediamo l’implementazione dei controlli sui prodotti più a largo consumo in questo periodo, come carni e cioccolata, nei centri di stoccaggio, smistamento e distribuzione".

Comments are closed.